Acquisti auto: privati in calo del 23,24%, aziende del 13,45%

Nei primi sette mesi di quest’anno la crisi economica incide anche sugli acquisti delle aziende, ma in misura più contenuta rispetto al calo degli acquisti di auto private: il calo delle immatricolazioni a privati è stato infatti del 23,24% mentre quello delle auto aziendali è stato del 13,45%. La situazione per il mercato delle auto aziendali appare meno difficile in quanto i parchi auto aziendali hanno già adottato negli anni scorsi misure per far fronte alla crisi e di conseguenza i margini per ulteriori interventi sulle flotte in termini di

razionalizzazione e di riduzione dei costi si sono ridottI. È quanto emerge anche dalle rilevazioni del Centro Studi Auto Aziendali.

Alla domanda posta sia nel 2011 che nel 2012 ad un campione di fleet manager sulle misure per il parco che l’azienda prenderà nei prossimi 12 mesi se la situazione del mercato e dell’economia dovessero peggiorare, nel 2012 ben il 56% dei gestori di parchi dichiarano che non prenderanno alcuna misura. Nel 2011 la quota corrispondente era decisamente più bassa (37%). Quanto alle misure che potrebbero essere adottate la graduatoria è guidata dalla modifica della tipologia delle autovetture indicata dal 30% degli interpellati nel 2012 (54% nel 2011). Seguono nella graduatoria delle misure che potrebbero essere adottate la diminuzione della consistenza del parco con il 13% delle indicazioni nel 2012 (24% nel 2011). Vengono poi gli interventi volti ad eliminare benefit: 8% di indicazioni nel 2012 (12% nel 2011) e il cambio del fornitore delle autovetture (6% delle indicazioni nel 2012, 14% nel 2011). Chiude la classifica la rinuncia ad auto in proprietà per passare a soluzioni alternative come il noleggio (5% nel 2012 – 6% nel 2011).

Print Friendly

Articoli che ti possono sicuramente interessare:

Tags: , , ,