Gomme e Pneumatici: Secondo recenti ricerche sul dente di leone, da una collaborazione tra Bridgestone e diversi operatori del settore che aderiscono al programma PENRA (The Program of Excellence in Natural Rubber Alternatives), il dente di leone sembra avere caratteristiche quasi uguali a quelle dell’albero della gomma (Hevea brasiliensis), il tarassaco russo potrebbe essere una risorsa utilizzabile e rinnovabile per produrre pneumatici ecologichi e di qualità.

Se si pensa al dente di leone subito viene in mente quando da bambini lo si raccoglieva per soffiarlo ed esprimere un desiderio. Alcuni si ricorderanno anche della sensazione di appicicaticcio sulle dita provocata dalla linfa contenuta nello stelo. Bene, è proprio da quel liquido lattiginoso che si ricava la gomma.

I test tecnici effettuati sulle performance di questa gomma naturale nei laboratori Bridgestone ad Akron e a Tokyo sembrano supportare tale ipotesi, mentre per una sperimentazione su larga scala bisognerà attendere il 2014.

Lo studio sul dente di leone non rappresenta un’eccezione, si affianca infatti a quello precedentemente annunciato da Bridgestone sulla produzione di gomma naturale ricavata dal Guayule, un arbusto perenne presente nelle zone sud-occidentali degli Stati Uniti e nelle zone settentrionali del Messico. L’impiego di tali piante permetterebbe di diversificare le fonti di gomma naturale per l’intera industria di settore favorendo la totale eliminazione della gomma sintetica.

L’impegno di Bridgestone nello sviluppo di nuove tecnologie e di soluzioni ecosostenibili non si ferma qui: già da tempo l’azienda ha creato Ecopia, una linea di pneumatici in grado di garantire performance eccezionali e allo stesso tempo una bassa resistenza al rotolamento, un eccellente risparmio sui consumi e una riduzione delle emissioni di anidride carbonica. Queste iniziative testimoniano l’attenzione di Bridgestone nei confronti dell’ambiente, del cliente e dei bisogni sociali.

 

Print Friendly

Articoli che ti possono sicuramente interessare:

Tags: , , , , ,