Le auto per disabili sono dei mezzi appositamente attrezzati per accogliere persone con difficoltà motorie, che necessitano di particolari supporti e sostentamento durante il viaggio.

Olmedo SPA è una delle aziende leader in Italia, la prima nel nostro Paese e non solo, a realizzare vetture funzionali ed esteticamente di livello superiore.

L’obiettivo dell’azienda emiliana è quello di fornire ai suoi clienti delle vetture di alta gamma, che oltre ad avere le soluzioni adatte per la disabilità hanno anche tutti gli optional e i comfort che si possono ritrovare in una qualsiasi vettura standard.

Dal momento che allestire una vettura per disabili ha un costo, che in certi casi può anche essere notevole, in Italia sono previste delle agevolazioni per l’acquisto di auto per disabili, che prevedono incentivi fiscali e sconti sul prezzo d’acquisto.

Questo è possibile perché tutti hanno diritto di spostarsi nei modi più consoni e opportuni alla loro condizione e non ci devono essere pregiudizi di sorta.

In un momento storico in cui si punta e si investono capitali nell’eliminazione delle barriere architettoniche, anche il settore dell’automotive deve dare il suo contributo e il buon esempio lo dà certamente Olmedo Spa con il suo lavoro.

Le agevolazioni fiscali

Gli incentivi per acquistare un’auto per disabili

In Italia sono previsti quattro differenti benefici per chi ha comprovata necessità di acquistare un veicolo per disabili per sé o per un suo parente prossimo in famiglia. L’IVA agevolata, la detrazione dell’IRPEF, l’esenzione dal pagamento del bollo e l’esenzione dal pagamento delle tasse e delle imposte per il passaggio di proprietà. I consulenti Olmedo SPA sono a disposizione dei clienti che vogliono conoscere in maniera più approfondita la regolamentazione attuale.

Andando con ordine, se esistono documenti comprovanti la necessità dell’acquisto di un’auto per disabili, l’acquirente ha diritto ad avere un’imposizione dell’IVA al 4% anziché al 22%, con un notevole risparmio sul costo finale del mezzo. La riduzione dell’IVA può essere applicata solo per l’acquisto di vetture con una cilindrata inferiore a 2000 cc in caso di alimentazione a benzina e di 2800 cc in caso di motore con alimentazione diesel.

Per quanto concerne l’IRPEF, invece, c’è la possibilità di detrarre fino al 19% dei costi sostenuti per l’acquisto, riducendo ulteriormente la spesa per un mezzo che in molti casi si rende necessario per gli spostamenti; questa agevolazione è soggetta ad alcuni limiti, tra cui la possibilità di ottenere la detrazione solo una volta nell’arco di quattro anni e su un solo veicolo.

Il 19% di detrazione viene calcolato su una spesa massima di 18.075,99 euro, pertanto l’eventuale differenza con il prezzo effettivo del veicolo non può essere inclusa nel calcolo delle detrazioni.

Inoltre, l’acquirente deve dimostrare che la vettura verrà impiegata per l’uso esclusivo della persona disabile e non per altri scopi, se desidera ottenere le agevolazioni previste dalla legge.

I requisiti per le agevolazioni

Chi può usufruire degli sgravi previsti dalla legge?

Possono ottenere le agevolazioni le persone con comprovata disabilità fisica, mentale e psichica.

Oltre ai soggetti con problemi motori, più o meno gravi, sono meritevoli di agevolazioni anche i non vedenti e i sordomuti, oltre alle persone con riscontrate patologie mentali o psichiche. In particolare, questi ultimi devono essere detentori di una indennità di accompagnamento e lo stato patologico dev’essere comprovato da un certificato della Commissione di accertamento istituito presso qualsiasi ufficio ASL sul territorio.

La disabilità motoria, invece, viene considerata meritevole di agevolazioni nel caso di gravi difficoltà nella deambulazione e nel caso di uno o più arti amputati; anche in tali circostanze è necessario produrre i certificati della commissione per l’accertamento dell’invalidità della ASL; se il soggetto presenta limitazioni al movimento o la riduzione dello stesso l’accesso alle agevolazioni non è totale ma è direttamente dipendente dalle condizioni di adattamento del veicolo acquistato.

L’auto che si decide di acquistare con le agevolazioni, in caso di autoveicolo, non dev’essere omologato per il trasporto di più di nove persone.

Tutti gli autoveicoli proposti da Olmedo SPA sono omologati fino a un massimo di 9 persone e sono prodotti dalle principali case automobilistiche mondiali, anche di lusso.